A2A Teleriscaldamento

A2A Teleriscaldamento, Come Funziona?

A2A: il teleriscaldamento efficiente che non inquina

  • cos’è e come funziona?

Il teleriscaldamento è un impianto energetico gestito a distanza. Il calore è generato da una centrale di cogenerazione e distribuito alle singole abitazioni attraverso una moderna rete di doppie tubature sotterranee. Collegando la propria casa ad una centrale di cogenerazione non sarà più necessario acquistare una caldaia, una cisterna per l’acqua o installare una canna fumaria.

Come viene prodotta l’energia?

Il teleriscaldamento consiste in una centrale combinata dove si produce energia termica o calore e energia elettrica con lo stesso tipo di combustibile e utilizzando un unico ciclo produttivo. Dalla centrale, calore e elettricità arrivano alle singole abitazioni fornendo riscaldamento e acqua calda.

Come avviene la distribuzione?

Il sistema a2a teleriscaldamento viene erogato attraverso una doppia rete di tubature. Le tubazioni di andata portano calore e acqua calda alle case, quelle di ritorno restituiscono all’impianto acqua fredda di scarico che verrà trasformata in nuova energia.

I tubi a2a sono realizzati in acciaio e protetti da un rivestimento in polietilene che ne garantisce la durata per oltre 30 anni, riducendo perdite e infiltrazioni.

Tutto l’impianto è inoltre gestito da remoto con un sistema intelligente a distanza per il monitoraggio, la rilevazione e la localizzazione in tempo reale di eventuali guasti o interruzioni di servizio.

Quali sono i vantaggi del teleriscaldamento a2a?

Sono circa 3 milioni gli italiani che utilizzano il teleriscaldamento per scaldare le proprie abitazioni e il numero è destinato a crescere. Per ora gli impianti sono diffusi soprattutto nel nord Italia ma considerati i grandi vantaggi di questa tecnologia, le centrali di cogenerazione si diffonderanno presto in tutto il territorio.

vantaggi del teleriscaldamento per il singolo cittadino sono soprattutto di tipo economico. Si azzerano i costi per l’acquisto e la manutenzione della caldaia o per le componenti di un impianto termico tradizionale. Allacciando la propria abitazione ad un impianto di teleriscaldamento a2a si avrà un’energia sicura, affidabile e innovativa.

A2a fornisce assistenza professionale continua tutti i giorni 24 ore al giorno per la rete e le utenze individuali. È possibile inoltre usufruire di alcune interessanti agevolazioni fiscali, con un’aliquota Iva al 10% riservata alla predisposizione e all’installazione di un impianto ad uso domestico.

teleriscaldamento a2a

Ma i vantaggi non terminano qui. Dal punto di vista ambientale con le centrali di produzione combinata si hanno minori emissioni di sostanze inquinanti nell’aria rispetto ad un impianto tradizionale, il ciclo di produzione infatti è unico per elettricità e calore.

La cogenerazione inoltre consente una maggiore efficienza energetica con evidenti economie di scala, riduzione delle perdite di energia e la possibilità di utilizzare fonti energetiche rinnovabili. In una centrale di teleriscaldamento vengono impiegati diversi tipi di combustibili e seconda della disponibilità e del prezzo di mercato.

Per ora il combustibile più diffuso è il gas naturale, ma attraverso questo sistema integrato è possibile recuperare anche tutto il calore prodotto sul territorio proveniente ad esempio da impianti di produzione industriale o termovalorizzatori di rifiuti.

Sai come funziona il riscaldamento a pavimento?

Realizzare un impianto di riscaldamento corretto per la propria casa, prevede una precisa conoscenza delle caratteristiche dell’appartamento e dei diversi tipi di riscaldamento. Se da una parte, infatti, il sistema di riscaldamento a radiatori è il più usato, dall’altro non è detto che esso sia sempre quello più idoneo a garantire un riscaldamento adeguato e consumi ridotti al minimo. Si tratta di una soluzione perfetta da associare alle caldaie a condensazione, che garantiscono un ulteriore risparmio sui consumi.

Sei di Milano e hai bisogno di maggiori informazioni?
Leggi l’articolo: Teleriscaldamento milano zone servite

5/5 (2)

Dai un voto a questo articolo (da 1 a 5 stelle)