Riqualificazione Energetica

Riqualificazione Energetica

Riqualificazione Energetica: significato

Per riqualificazione energetica si intendono tutti gli interventi strutturali e funzionali effettuati su un edificio nell’ottica del risparmio sul fabbisogno energetico.

La riqualificazione energetica degli edifici cambia la classe energetica di appartenenza mirando quindi a migliorarne la prestazione energetica e favorirne il risparmio energetico. Di conseguenza un edificio che ha subito interventi di riqualificazione può ridurre gli sprechi con conseguente abbattimento delle emissioni nell’ambiente e auspicare di ricevere le detrazioni previste dalla legge.

Gli interventi più comuni di riqualificazione edilizia sono diretti alla modifica della costruzione e degli impianti.

Riqualificazione Edilizia e Riqualificazione Impiantistica

Due grandi azioni di riqualificazione energetica di edifici esistenti sono dirette a:

  • riqualificare la parte edile dell’edificio (struttura e componenti architettoniche)
  • riqualificare gli impianti (impianti idrici, elettrici, fognari e impianti di riscaldamento)

1. Riqualificazione energetica edificio

La riqualificazione energetica edifici esistenti indirizzata alla parte edile è diretta all’esterno della costruzione e può comprendere azioni di contenimento delle dispersioni di calore. A questo fine possono essere eseguite azioni di isolamento termico dei tetti e dei solai, isolamento termico delle pareti (cappotto termico o insufflaggio).

La riqualificazione edifici rende qualunque locale più fresco e asciutto, oltre che più caldo, la temperatura all’interno della casa sarà costante per tutto l’anno e casi di muffa e condensa saranno solo un vecchio ricordo.

2. Riqualificazione Energetica Impiantistica

La riqualificazione degli impianti è spesso eseguita su condomini e capannoni.  La riqualificazione energetica condominio o la riqualificazione capannoni industriali include interventi di modifica agli impianti termo-idraulici, cambiandone l’alimentazione. L’elettricità, il gas o il metano lasciano il posto a fonti rinnovabili come le illuminazioni a led, il fotovoltaico o il solare termico.

Il cambiamento delle vecchie caldaie a gas con le caldaie di nuova generazione a condensazione, l’installazione di pompe di calore al posto di vecchi climatizzatori; questi sono solo alcuni degli interventi previsti dalla riqualificazione energetica 2018/2019.

Riqualificazione energetica detrazioni

Oltre ad aumentare il valore patrimoniale dell’immobile, cambiare la classe energetica dell’edifico e risparmiare sulle bollette, la riqualificazione edilizia è finalizzata a poter usufruire delle detrazioni fiscali previste per legge agli edifici di classe energetica superiore. Esempio di agevolazioni fiscali a seguito di interventi edili o finanziamenti pluriennali a sostegno delle famiglie che vogliono avviare una riqualificazione energetica.

Nessuna valutazione ancora.

Dai un voto a questo articolo (da 1 a 5 stelle)