lavori di ristrutturazione

Conformità impianto elettrico: cosa c’è da sapere

Avete bisogno di verificare la conformità del vostro impianto elettrico? State cercando un elettricista a Roma? Allora è bene muoversi subito e cercare di ottenere un preventivo nel più breve tempo possibile così da ottenere un prezzo davvero vantaggioso!

Bisogna specificare che quando si parla di conformità dell’impianto elettrico, si devono eseguire una serie di procedure necessarie per legge ed in più la dichiarazione di conformità avrà anche dei costi che dovete obbligatoriamente sostenere. La dichiarazione di conformità dell’impianto elettrico infatti, è un documento molto importante che aiuta nella gestione della vita domestica e quella lavorativa di ogni giorno. La dichiarazione di conformità dell’impianto elettrico deve essere rilasciata da un tecnico abilitato e deve essere lo stesso tecnico che ha installato l’impianto elettrico dell’edificio di riferimento. Questa documentazione di conformità serve ad attestare che l’edificio rispetti le norme di legge quando si parla di impianto elettrico ed inoltre, che abbia tutto in regola rispetto alle normative vigenti.

Dichiarazione di conformità impianto elettrico: normativa

La dichiarazione di conformità dell’impianto elettrico è stata istituita nel 1990 quando è stata applicata la legge numero 46. Successivamente, il decreto ministeriale 37 del 2008 ha sottolineato come sia obbligatorio effettuare questo tipo di documento per garantire la sicurezza e l’incolumità dei residenti di una determinata struttura. La certificazione serve ad attestare la corrispondenza dell’impianto elettrico con tutte le procedure previste dalla normativa e in più, è un obbligo per coloro che decidono di vendere, acquistare o affittare un immobile. La legge infatti, prevede che venga rispettato questo obbligo soprattutto per fare in modo che eventuali incidenti legati all’impianto di tipo elettrico si evitino.

Costi per il rilascio della certificazione di conformità dell’impianto elettrico

La certificazione di conformità dell’impianto elettrico poi, deve anche necessariamente essere fatta tenendo presenti sui costi. Solitamente quando si parla di questo tipo di certificato bisogna sempre pensare ad una cifra da spendere che si aggira tra i 350 e gli 800 euro circa. Ovviamente, si tratta di tariffe che variano sulla base di una serie di fattori come ad esempio la grandezza della struttura interessata dall’intervento. Ad avere un ruolo nella tariffa e anche la grandezza dell’immobile interessato oltre alla zona in cui questo viene localizzato ed in più lo Stato stesso della struttura e le sue condizioni. La certificazione può essere rilasciata soltanto da un professionista abilitato, che deve avere tutta una serie di requisiti, previsti dalla normativa vigente. Infatti, esiste un albo apposito di professionisti che possono svolgere questo tipo di certificazione, documentazione, e chi invece è sicura di poterlo fare, senza i necessari titoli, vi sta ingannando.

5/5 (1)

Dai un voto a questo articolo (da 1 a 5 stelle)