led adesivi viola

Strisce led: guida alla scelta

Le strisce led sono uno straordinario prodotto di illuminazione poiché sono caratterizzate da lunga durata, costo esiguo e design moderno.
Confrontate con le tecnologia tradizionali hanno una maggiore luminosità permettendo di realizzare sistemi d’illuminazione dal design molto particolare. In commercio si trovano numerosi modelli, per cui prima di tutto bisogna distinguere quale uso e quale applicazione ne vogliamo fare in base alle nostre esigenze.

Le tipologie variano a seconda di alcuni parametri: il colore delle luci, la potenza dei led, il loro numero ed il grado di protezione IP, tutte caratteristiche che vanno attentamente valutate prima di effettuarne l’acquisto.

Il grado di protezione IP

L’IP determina se le strisce led hanno una buona protezione da acqua o qualsiasi altro agente atmosferico. Da questo parametro potremmo quindi stabilire se utilizzare le nostre strisce led per esterno o interni.
Negli ambienti interni come camere da letto, soggiorni o cucine, o anche sotto le mensole, è consigliabile l’applicazione di strisce led con IP00 o IP20. In ambienti esterni come ad esempio giardini o luoghi all’aperto, è meglio optare per le strisce led protette da una copertura in silicone, ossia le IP65, o in alternativa le IP66. Se invece necessitiamo di strisce led totalmente impermeabili per l’applicazione in piscine, acquari o ambienti a stretto contatto con l’acqua, meglio scegliere le IP68, totalmente protette.

Il colore della luce

Stabilito il luogo nel quale posizionare le strisce bisogna prendere in considerazione altri fattori come ad esempio il colore delle luci e decidere se optare per luci bianche (calde o fredde) o per quelle rgb, ossia colorate. Le strisce rgb hanno la particolarità di poter cambiare colore o intensità attraverso l’uso di un telecomando.

Cosa sapere quando si acquistano le strisce led

Le strisce sono acquistabili in bobine lunghe al massimo 5 metri, ma si possono tagliare in base alle proprie necessità in modo semplice e veloce. Ne esistono 3 varianti in base al tipo di chip: le SMD 3528, le SMD 5050 oppure le SMD 5630. Le prime hanno un solo chip e sono le meno costose; garantiscono una bassa luminosità quindi sono consigliabili come luce decorativa oppure come luce secondaria. Le seconde hanno 3 chip e possono essere acquistate sia in rgb che in un unico colore. Sono le più vendute essendo ideali sia come luci principali che come luci decorative. Infine le SMD 5630 hanno un solo chip ad elevata luminosità e per questo sono più costose e da utilizzare per l’illuminazione di grandi ambienti.

Il voltaggio

Le strisce led si trovano con un voltaggio che può essere di 12 o 24V. Le prime sono quelle più utilizzate mentre le seconde vengono adoperate di solito in ambienti più professionali. Per un’installazione casalinga sono consigliabili quindi le strisce da 12V, per altro pià economiche.

Numero di led

Ultima cosa da considerare è il numero dei led per metro che può essere di 30, 60 o 120. Le più consigliate sono quelle da 60 poiché forniscono un’ottima illuminazione. Quelle da 30 sono utilizzabili come elemento decorativo, mentre quelle da 120 vengono utilizzate per una massima illuminazione di grandi ambienti.

Nessuna valutazione ancora.

Dai un voto a questo articolo (da 1 a 5 stelle)