Annunci immobiliari: la classe energetica è obbligatoria

Annunci immobiliari: la classe energetica è obbligatoria

Dal 1 Gennaio 2012 se un’unita immobiliare viene messa in vendita, l’annuncio immobiliare deve obbligatoriamente indicare l’indice di prestazione energetica contenuto nell’Attestato di Prestazione Energetica (APE).

La legge stabilisce che gli annunci di vendita o locazione tramite tutti i mezzi di comunicazione commerciale debbano riportare l’indice di prestazione energetica dell’edificio e la classe energetica corrispondente, perciò è necessario richiedere la redazione dell’attestato, prima della pubblicazione.

Cos’è l’indice di Prestazione Energetica?

L’indice di Prestazione Energetica è il valore in kwh/mq annuo atto ad indicare il consumo di energia utile al riscaldamento invernale e alla produzione di acqua calda da parte dell’immobile, per mq. L’energia impiegata, invece, per il raffrescamento durante il periodo estivo e per l’illuminazione artificiale non è ancora presa in considerazione da questo calcolo. Una volta ottenuto il valore, esso si moltiplica per i mq dell’abitazione, ottenendo una stima del consumo annuo. Se si tratta di immobili non residenziali,per ottenere il valore annuo, il calcolo non verrà fatto in base alla superficie ma al volume degli stessi.

Perché è diventato obbligatorio indicare la classe energetica?

L’obbligatorietà deriva dalla necessità di informare qui acquisterà o prenderà in affitto l’abitazione sulle caratteristiche energetiche della stessa. Ovviamente, il suo valore sarà valutabile e valutato anche in base ad esse: un immobile che consuma poco avrà sicuramente un valore più alto sul mercato immobiliare rispetto ad un altro che consuma di più.

I casi in cui è obbligatorio redigere la Certificazione Energetica, a parte gli annunci di vendita o affitto di unità immobiliari, sono i seguenti:

  • trasferimenti a titolo oneroso
  • donazioni
  • lavori di ristrutturazione, quando riguardano più del 25% della superficie dell’involucro dell’edificio
  • edifici di nuova costruzione, non appena sono terminati i lavori
  • edifici pubblici aperti al pubblico ed i contratti per la gestione degli impianti termici o di climatizzazione che li riguardano

Quando non è obbligatorio inserire l’indice di prestazione energetica

Non è obbligatorio inserire l’indice di prestazione energetica per annunci di vendita o locazione di fabbricati isolati, senza impianti e con una superficie inferiore ai 50 mq. L’inserimento è, invece, obbligatorio per gli immobili privi di riscaldamento, come ad esempio le case al mare o le case storiche.

Quali sono le sanzioni previste per gli inadempienti?

Le sanzioni previste per gli inadempienti partono da 500 euro possono arrivare fino a 3000 euro: ad incorrere nella sanzione saranno i responsabili dell’annuncio.

5/5 (1)

Dai un voto a questo articolo (da 1 a 5 stelle)